Le Basi

Iniziare correttamente l’allenamento con il Calisthenics 

Per iniziare correttamente l’allenamento con il Calisthenics è fondamentale costruire basi solide, e nel percorso di crescita non dovete mai abbandonarle, questa è una regola ferrea e imprescindibile.

Innanzitutto puntualizziamo che il climber medio allena solo una qualità, la tirata, quindi le trazioni e varianti (pan e trave) e molto raramente la spinta, quindi i push e varianti, abbandonando, di fatto, metà e oltre della fibra e delle qualità.

Il miglior allenamento è proprio unire tirata e spinta per avere il 100% delle fibre e delle qualità allenate. Da subito questo si trasformerà in un grande miglioramento del fisico in generale, ottenendo rapidamente la sensazione di maggior resistenza alla forza e riducendo i tempi di recupero: se alleniamo sempre e solo la tirata toccando sempre gli stessi muscoli e tendini con il passare del tempo non faremo altro che stressarli in overtraining, quindi non recuperiamo facilmente e saremo più soggetti a possibili infortuni, mentre aggiungendo la spinta avremo un buon 50% di fibre allenate e tendini condizionati, quindi saremo molto più longevi, freschi e vascolarizzati, cioè il sangue imparerà ad affluire anche nelle fibre della spinta, con i molti benefici, tra cui la pulizia e costruzione delle stesse.

Alcuni diranno: facendo cosi diventerò grosso e ipertrofico mentre io voglio dimagrire al massimo per tenermi di più! Grande errore! L’ipertrofia che di per se è una qualità veramente difficile, la otterrai se unitamente all’allenamento seguirai una dieta iperproteica con assunzione d’integratori, e non è neanche detto che aumenterai il volume muscolare se non hai la genetica giusta! Al massimo potrai aumentare di un kilo o un chilo e mezzo, però sarai molto più forte, resistente e meno soggetto a lesioni, ne vale la pena!

Esercizi base 

– TRAZIONI (PULL) con varianti
– FLESSIONI (PUSH) con varianti
– L-sit
– LEAN PLANCHE
– FROG STAND NON ASSISTITO
– DIPS
– MOBILITÀ
– LOOP BAND
– FLESSIBILTÀ
– YOGA
– STRETCHING

Abbiamo inserito nel programma base alcuni ingredienti dello Yoga che sono innegabilmente utili per aumentare la flessibilità.

Le dita

È ovvio che le skills per climbers saranno orientate a stimolare la forza delle dita, però attenzione, usiamo la parola stimolare, non distruggere!
Sfatare un mito: le dita sono veramente facili da allenare!! È una parte del corpo che di per se è gia allenata alla prensione, fin da piccoli le mani e le dita sono la parte più forte del corpo, quando stingevamo un giocattolo e volevano prendercelo..ci riuscivano? No! È una parte del corpo atta all’espressione della forza, basterà stimolarla in maniera specifica e il gioco è fatto! 


La parte difficile invece è attivare tutto il corpo per compiere uno sforzo, e questo in poche parole è il Calisthenics. Accendere il turbo del nostro corpo per uno sforzo contro la gravità! Questo è l’obiettivo di ClimbSthenics: attivare tutto il corpo per la progressione, esattamente come accade per le Skills, dove bisogna attivare i muscoli dalle sopraciglia alle unghie dei piedi! Se si inizia a capire e ad allenare questo, i miglioramenti saranno veloci e tangibili.


Un saluto a tutti dallo Staff di ClimbSthenics!!

You Skill You Gain